Pesche ripiene della mia nonna

“Pesche ripiene della mia nonna” e oggi, anno 2015, “Pesche ripiene di ROSA”  così le ho chiamate ora perché mi ha insegnato a cucinarle la mia nonna romagnola come me , ma io le personalizzo. D’estate la nonna ed io stessa usiamo le pesche Nettarine Romagnole sode e spiccanti (si tagliano a metà e le metà vanno girate su se stesse)  e d’inverno vanno bene anche le pesche sciroppate.

Rosa, Associazione Culturale “L’Incontro”

Ricetta

Ingredienti: In estate: Pesche Nettarine Romagnole sode e spiccanti (si tagliano a metà e le metà vanno girate su se stesse,  il nocciolo si toglie facilmente.)  In inverno: vanno benissimo anche le pesche sciroppate.  Amaretti duri, 1 cucchiaio di cioccolato fondente in polvere, succo di un limone, 1 cucchiaio di zucchero.
Sbriciolare gli amaretti, quanti bastano, per riempire le cavità delle pesche. Aggiungere il cacao, un poco di acqua ed il succo del limone. Amalgamare il tutto fino a formare un composto abbastanza denso e riempire l’incavo delle mezze pesche. Mettere le mezze pesche, così riempite, in una padella antiaderente con succo di limone e poca acqua. Fare cuocere per circa 15 minuti e forare con una forchetta. La consistenza dovrà essere al dente. Ricetta facile e semplice ma di grande effetto, e, mentre la preparerete, si sentirà un delizioso profumino.