Tortelli di castagne di nonna Pinulla

Mi chiamo Luciana e voglio raccontarvi questa mia storia… Sarà perché mi trovo spesso a sfornare intingoli per i miei tre “leoncini”… volevo dire nipotini… che la memoria torna indietro nel tempo, quando bambina vivevo in campagna, allora lontano da tutto e da tutti, a Marzaglia.
Mia madre forse avvertiva che tutto questo mi rattristava e così mi portava per le vacanze estive e di Natale da nonna Pinulla e da due cuginetti che abitavano con lei a Modena città, in un rione popolare dove vivevano numerose famiglie con tanti bambini, una delle quali ne aveva addirittura dodici.
Tutti meravigliosi, li ricordo ancora, in particolare Carlo. Mai un litigio, mai una parolaccia, solo giochi a nascondino, a ruba bandiera, alla settimana. Eravamo sempre in cortile anche quando faceva freddo. Sarà stato il freddo, sarà stato il movimento, avevamo sempre fame.
Nonna prima di Natale faceva 2 chili e più di tortelli e li metteva in una grossa terrina nell’unico mobile che aveva in cucina.
Noi bimbi golosi ed affamati le andavamo a rubare i tortelli più volte al giorno e lei che naturalmente non voleva restar senza si metteva davanti alla porta per perquisirci le tasche.
Ma qualcuno, più sveglio degli altri, aveva escogitato il sistema di nasconderli sulla testa, sotto il cappellino di lana.
Allora come bambina ero compiaciuta di essere riuscita ad imbrogliare la nonna ma ora che sono nonna anch’io penso che Pinulla se ne fosse accorta, ma ci lasciava andare perché in fondo i tortelli li aveva fatti per farceli mangiare.

Luciana

Ricetta

Ingredienti: per la pasta: 1/2 kg di farina 00, 70 gr di burro, 150 gr di zucchero, 3 uova, 1/2 busta di lievito, un po’ di latte (se necessario). Per il ripieno: 400 gr di castagne, 100 gr di uva sultanina ammollata, 50 gr di cacao in polvere, 1 bustina di pinoli, 100 gr di marmellata di “Savor” (un misto di mele cotogne, zucca, mosto d’uva, noci tritate) in alternativa marmellata di amarene o prugne, un po’ di Sassolino, a scelta un po’ di zucchero. Finitura: Olio di arachide, Alchermes, zucchero.
Per il ripieno: Cuocere le castagne e passarle con il passapatate, metterle in una terrina ed aggiungere tutti gli ingredienti. Mescolare fino ad ottenere un impasto morbido.
Preparate la pasta e tirate la sfoglia alta 4-5 millimetri. Farne dei tortelli grossi 5-7 cm e friggere in olio di arachide. Scolarli ed una volta freddi bagnare con l’Alchermes e spolverare con lo zucchero.